Skip to content

Privacy, corporate secret information and ICT. A speech at Infosecurity.

Tomorrow I give a speech at Infosecurity, the most important ICT security exhibit in Italy.
The conference is (unfortunately) in Italian only, but who’s familiar with the language might like to have a look at the programme.

Tecnologie, norme e standard per la sicurezza delle informazioni

Chairman: GIGI BELTRAME – Responsabile ICT & tech solutions – il Sole 24 Ore

Relatori:

ANDREA MONTI – Socio fondatore e membro del CD Clusit
Privacy, informazioni segrete in aziende e ICT: problemi e soluzioni

Lo scopo di questo intervento è fornire indicazioni chiare e concrete su come tutelare gli asset immateriali dell’impresa, nel rispetto della legge ma, sopratutto, di
quello degli azionisti. Sempre piu’ spesso la sicurezza ICT in azienda e’ identificata con la “messa a norma” della normativa sui dati personali. In realtà laprotezione degli asset immateriali dell’azienda è un argomento ben più ampio e complesso. Questo, anche per via di leggi – come il codice della proprietà industriale- tanto importanti quanto trascurate e a causa di recenti sentenze che hanno tracciato, finalmente, degli indirizzi chiari sui poteri di controllo delle impresesull’uso delle risorse di comunicazione da parte dei dipendenti.

ROBERTA PEZZO – Product Marketing Manager Hitachi Data Systems
Soluzioni Storage semplici anche in ambienti complessi

La relatrice illustrerà come le soluzioni storage di Hitachi Data Systems hanno risposto alle problematiche di un service provider del mondo finance relative sia
alla difficoltà di garantire i livelli si servizio, sia le necessità di business continuity in un ambiente mainframe ed open, salvaguardando gli investimenti
infrastrutturali pregressi.

VINCENZO ESPOSITO – Dell Sales Director PAD e MARCELLO SALA – Purchasing Director Banco Desio
Disaster Recovery e Virtualizzazione: DELL e Banco Desio

Sarà illustrato un esempio di successo in ambito bancario che ha visto il consolidamento delle applicazioni in ambiente virtuale e la successiva replica sul sito di Disaster Recovery.

PAOLO MACCARRONE – MIP School of Management del Politecnico di Milano
La protezione delle informazioni “mission critical”: alcuni esempi di best practices

L’intervento si propone di illustrare, anche attraverso alcuni case studies, le soluzioni organizzative e tecnologiche adottate dalle imprese per proteggere le
informazioni che rivestono un’importanza fondamentale in ottica strategica. Particolare attenzione verrà data ai dati relativi ai processi di innovazione, in quanto
“driver” fondamentali della competitività di un’impresa.

WALTER MORICONI – Storage Product Manager Sun Microsystems Italia
Come proteggere le vostre informazioni: Data Encryption, l’ultimo baluardo della sicurezza aziendale

Molte organizzazioni si stanno rendendo conto che distinguere tra informazioni riservate e non riservate e creare politiche di archiviazione per supportare talidistinzioni, comporta rischi e costi elevati. Una soluzione più conveniente ed efficiente consiste nella crittografia di tutte le informazioni, senza distinzioni.
Anche nei luoghi che sembrano essere i più sicuri, infatti, la protezione delle informazioni aziendali può diventare davvero un problema spinoso. Talvolta non esiste neppure la piena consapevolezza del rischio finanziario e delle responsabilità legali che le organizzazioni corrono nel caso i dati sensibili vengano persi o sottratti.
Verrà affrontato il tema della sicurezza dei dati e il “System Approach” di Sun, mostrando come sia possibile per un’ Azienda rendere sicuro il proprio patrimonio informativo.

PAOLO VOTTA – Product Marketing Manager StorageWorks Division HP
Cobelfret migliora il backup e la produttività, assicura operazioni a prova di errore ed ottiene un profitto di oltre 750.000 dollari con HP EVA e software CLX

Sarà presentato un case study europeo: quello dell’azienda Cobelfret, con sede in Belgio, che gestisce linee di trasporto tra UK, Scandinavia e continente).
Cobelfret ha realizzato una soluzione di IT procedendo al consolidamento (da 13 siti a 2 ridondati) e migliorato le procedure di backup.

Seguirà sessione di domande e risposte tra i relatori ed il pubblico

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *
*
*